Aldo Clemente

(Trieste, 21 ottobre 1920 – Roma, 14 novembre 2014).

Segretario provinciale dell’Associazione Orfani di Guerra a Trieste, nel 1947 è stato nominato Segretario del Comitato Nazionale per i Rifugiati italiani. Si trasferì a Roma dove dal 1948 al 1977 ricoprì l’importante ruolo di Segretario Generale dell’Opera per l’Assistenza ai Profughi Giuliani e Dalmati. In seguito ricoprì l’incarico di Funzionario delegato del Ministero del Tesoro per la gestione dell’Ente disciolto e di Segretario internazionale dell’AWR (Associazione per lo studio del problema dei rifugiati – Association for the study of the world refugee problem – Vaduz (Liechtenstein).

Per la lunga esperienza e per la dedizione al suo lavoro egli è stato un prezioso punto di riferimento per gli esuli istriani, fiumani e dalmati. Riuscì infatti a coniugare le necessità e le esigenze primarie di coloro che lasciarono i territori ceduti alla Jugoslavia agli aspetti politici, legislativi e finanziari, fondamentali per la tutela e l’assistenza degli esuli sparsi in tutta Italia e nel mondo. Entrò in contatto con persone illustri quali Vittorio Emanuele Orlando, l’arcivescovo Antonio Santin, Giulio Andreotti, Marcella Mayer Sinigaglia, Oscar Sinigaglia e tante altre che, seppur in ambiti diversi, ebbero un ruolo cruciale per la realizzazione dei suoi obiettivi in favore dell’assistenza ai profughi.

Le attività intraprese hanno riguardato tre principali settori: l’alloggio, l’inserimento al lavoro e l’assistenza ai minori e agli anziani. Ad Aldo Clemente furono vicini, fra tanti altri ecclesiastici, padre Flaminio Rocchi e padre Alfonso Maria Orlini, che accompagnarono gli esuli attraverso la Fede nella sofferenza dell’esilio e nella ricostruzione della loro vita. Gran parte delle nuove abitazioni per i profughi furono realizzate nelle provincie di Trieste e di Gorizia e a Roma nella zona dove erano rimasti i padiglioni degli operai addetti alla costruzione degli edifici dell’Esposizione Universale Romana.
Sorse così, nel 1948, il Villaggio Giuliano-Dalmata di Roma lungo la via Laurentina.

Aldo Clemente fu anche promotore, assieme a Marcella Mayer Sinigaglia del “Madrinato Italico”: gruppo di signore che si riunivano allo scopo di raccogliere piccole risorse a beneficio dei bambini profughi.

Aldo Clemente, assieme a Pietro Valdoni, è stato fondatore dell’Associazione Triestini e Goriziani in Roma [vedere link in nota] che egli ha presieduto per
41 anni (dal 1966 al 2007). Egli si è prodigato a organizzare molteplici manifestazioni culturali, artistiche, storico-letterarie e scientifiche volte a mantenere stretti rapporti tra le città giuliane e la Capitale. E’ stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana per i suoi meriti in campo sociale e di solidarietà e nel 2003 ha ricevuto il prestigioso premio San Giusto d’oro.

È deceduto a Roma all’età di 94 anni circondato dall’affetto dei suoi cari e della consorte Flaviana che lo ha sempre seguito nelle varie attività.

Per approfondire la biografia di Aldo Clemente consultare il sito www.lazio900.it che tramite il patrimonio archivistico della Società di Studi Fiumani e l’Archivio Museo storico di Fiume in Roma, istituto aderente al progetto “Lazio ‘900”, contiene la sua scheda biografica: 

https://www.lazio900.it/entita/108957-clemente-aldo/

Per approfondire la biografia di Marcella Mayer Sinigaglia consultare il sito www.lazio900.it che tramite il patrimonio archivistico della Società di Studi Fiumani e l’Archivio Museo storico di Fiume in Roma, istituto aderente al progetto “Lazio ‘900”, contiene la sua scheda biografica: 

https://www.lazio900.it/entita/49341-mayer-sinigaglia-marcella/

https://www.lazio900.it/oggetti/267757-sinigaglia-mayer-marcella-10-2-1884-27-9-1977/

Per notizie inerenti l’Associazione Triestini e Goriziani in Roma consultare anche il sito www.lazio900.it che tramite la Società di Studi Fiumani e l’Archivio Museo storico di Fiume in Roma, istituto aderente al progetto “Lazio ‘900”, contiene alcuni documenti nella miscellanea giuliano-dalmata:

https://www.lazio900.it/oggetti/281632-associazione-triestini-e-goriziani-a-roma/